Idee in Pietra - Lavorazione artistica della pietra

Idee in Pietra si occupa di lavorazione artistica della pietra – lavorazione marmo, pietra serena e peperino a Viterbo. Il titolare, Errichiello Arcangelo, ha raggiunto un notevole livello di esperienza che, unitamente alla sua competenza e alle capacità creative, è a disposizione dei clienti.

Viterbo e l'alto Lazio sono territori con una importante e antica tradizione nella lavorazione artistica della pietra. Idee in Pietra, che ha l'onore di far parte di questa tradizione, si occupa di lavorazioni atte a riqualificare gli spazi anche grazie all'inserimento di elementi in pietra naturale ed altri materiali, soluzioni che permettono di avere effetti cromatici molto validi, sia per spazi interni che esterni. Tra le pietre lavorate nel laboratorio vi è quindi il peperino, la pietra serena, vari marmi pregiati, il travertino...

Lavorazione del peperino: per molti secoli nel territorio di Viterbo il peperino (o piperino; il nome deriva dal colore della pietra, che è come pepe, ha particelle di colore nero simili ai grani del pepe) è stata la pietra da costruzione preferita per realizzazioni edili di rilievo, come ad esempio palazzi, rocche e cinte murarie (ancora oggi nel viterbese si possono vedere tanti esempi di queste realizzazioni). In particolare nel Medioevo il peperino fu una pietra molto utilizzata, tanto che è la pietra che più caratterizza il quartiere medievale della Città dei Papi.

Lavorazione della pietra serena: la pietra serena è caratterizzata da colore grigio ed è utilizzata, specie in Toscana, in architettura e in scultura. Donatello ha utilizzato la pietra serena per realizzare alcune opere scultoree (come il Marzocco di Piazza della Signoria a Firenze) e Filippo Brunelleschi ha realizzato con questa pietra alcuni suoi capolavori (come la Basilica di San Lorenzo lo Spedale degli Innocenti). La pietra serena può essere lavorata in diversi modi: scalpellato, levigato, bocciardato, fiammato, sabbiato, rigato...

Lavorazione del travertino: il travertino è una roccia sedimentaria calcarea, molto utilizzata a Roma in tempi antichi, sia come pietra da costruzione che da decorazione. Oggi il travertino è utilizzato per abbellimenti delle facciate, per la realizzazione di interni, per l'arredamento moderno e l'oggettistica. Il travertino ha una naturale bellezza che da sempre affascina.

L'arte dello scalpellino

scalpellino Viterbo
Lavorare le rocce, la pietra, tagliarla, sagomarla, scolpirla: si tratta delle prime arti e tecniche apprese dall'uomo. La pietra è dura e allo stesso tempo modellabile; serve per costruire, abbellire, per realizzare case, palazzi, monumenti, piazze, città. Lavorare la pietra significa conoscerla, relazionarsi a essa, dominarla: è la faticosa e meravigliosa arte dello scalpellino.

Lo scalpellino è artigiano e artista, è una figura che esiste sin dall'antichità, studia la pietra per lavorarla, per realizzare, con le sue mani, ogni opera richiesta, camini, fontane, portali, statue ecc. Il suo lavoro nel tempo è un po' cambiato, ma gli strumenti sono sempre gli stessi: le mani, l'esperienza, l'ingegno, lo studio, l'impegno, la passione.

Oggi lo scalpellino Errichiello Arcangelo (nella foto a destra lo si vede all'opera) dà forme e colori a un materiale duro e forte come la pietra, lavora il marmo, il travertino, il peperino, la pietra serena, nel suo laboratorio di Viterbo porta avanti con amore e passione una tradizione antica. Qui lavora la pietra in modo artigianale, realizzando caminetti, fontane, oggetti per arredare il giardino, portali, busti e sculture e ogni altra opera richiesta.

Il mestiere dello scalpellino è un mestiere antico, presso il laboratorio Idee in Pietra di Viterbo si lavora per rinnovare la tradizione di un'arte che rende magica la pietra.

Camini

Fontane

Altre realizzazioni

Le nostre realizzazioni

Realizziamo:

  • camini
  • fontane
  • restauri
  • portali
  • sculture
  • busti
  • pozzi
  • arredi
  • restauri...

Per avere informazioni e per ogni richiesta di lavorazione contattare l'azienda.

Seguici su Facebook

Torna su